Due di denari05/06/2019

Lavorare in co-working

  • 0

Dov'è il nuovo lavoro? Dove ci sono gli altri! Oggi parliamo di co-working, una pratica sempre più in voga soprattutto nelle grandi città che consiste nella condivisione di spazi di lavoro con altre aziende e realtà. Secondo l'ultima edizione dell'Hays Journal, gli spazi di co-working sono in aumento in tutto il mondo. Nel 2017, a livello globale, erano 11.790 gli uffici condivisi utilizzati da 1,74 milioni di professionisti che, secondo le stime, potrebbero diventare 5,1 milioni entro il 2022. In Italia, sono oltre 600 i coworking disponibili. Ma quali sono vantaggi e criticità di questo nuovo modo di lavorare? Ne parliamo con l'esperto giuslavorista Luca Garramone dello  Studio Boursier Niutta & Partners  e con Michele Barberi, Head of network development and sales di  Copernico , operatore di riferimento in Italia nell'offerta di soluzioni di smart working.

Sapete chi era un grande co-worker? Il nostro genio Leonardo Da Vinci che ha cominciato il suo percorso d'artista nella bottega del Verrocchio, un vero esempio di spazio di lavoro condiviso. Ce lo racconta Marina Marazza, autrice de  "L'ombra di Caterina" dedicato alla mamma di Leonardo e a molti aspetti della vita "economica" del Maestro.

Apertura del GRR dedicata ai problemi dei cugini francesi, tra  sito delle Entrate in tilt  e lo  sciopero dei lavoratori dello stabilimento Ferrero di Villers-Ecalles. Poi ancora il  Programma Giovani e Lavoro  di Intesa Sanpaolo e il lavoro di orientamento al lavoro per gli studenti di  GiGroup .

Da non perdere

Noi per voi