Due di denari24/04/2019

Le aziende in cui “si lavora meglio”

  • 0

Ognuno di noi giudica il proprio posto di lavoro in base a diversi criteri: c’è chi pensa al benessere personale, chi pensa all’orario di lavoro, chi invece pensa che la miglior azienda sia quella che sa riconoscere adeguatamente in busta paga il valore del dipendente, c’è chi apprezza chi valorizza e fa crescere le persone, chi invece punta tutto sui benefit (dai buoni pasto alla palestra azienda al contributo per visite mediche). 

In questo appuntamento con la rubrica del mercoledì  Dov'è il nuovo lavoro?  parliamo proprio di ciò che ci fa individuare un posto di lavoro “in cui si sta bene”. Chiediamo anche ai nostri ascoltatori se serenità nel lavoro, comportamento dei manager, welfare sono aspetti a cui guardano muovendosi nella ricerca di un lavoro e se proprio in base alla carenza in questi aspetti hanno deciso di cambiare.

Ci colleghiamo per l'occasione con Alessandro Zollo - ad di Great Place to Work Italia -, società che ha premiato  le migliori aziende dove lavorare in Italia nel 2019 consultando oltre 40.000 dipendenti. Ferrero, BMW e Automobili Lamborghini sarebbero  le tre aziende italiane più attrattive come potenziali datori di lavoro secondo il Randstad Employer Brand 2019. Ne parliamo con Marco Ceresa, AD di Randstad Italia.

La pillola  Verso il futuro e oltre  a cura della nostra Maria Piera Ceci questa settimana ci parla di biotecnologie industriali, un settore in grandissimo sviluppo e che quindi richiede nuove figure professionali esperte.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi