Due di denari09/10/2019

Il meglio di

Il Risparmio si impara - Puntata 4 - Finalmente il lavoro

Quarto appuntamento con la nostra rubrica del martedì Il risparmio si impara. Il momento che conta che approfondiamo è quello dell’ingresso nel mondo del lavoro. Ci chiediamo cosa dovrebbe guidare le scelte di un giovane quando cominciano ad arrivare dei soldi con una certa regolarità, perché c’è una prima vera assunzione o si avvia una attività che comincia ad avere una certa stabilità. Non è scontato che, con l’arrivo dei primi stipendi, si pensi a progettare anche un piano di risparmio. Al contrario, potrebbe esserci un atteggiamento conservativo, tutt’altro che predisposto a prendere iniziative in questo senso. La scelta di molti è quella di tenere i soldi sul proprio conto corrente, forse perché sembrano più tangibili e questo dà sicurezza. Commentiamo questa diffidenza ad occuparsi in maniera compiuta e matura dei propri risparmi con Giuseppe D’Agostino – delegato nel Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria per conto della Consob – e con Marco Onado, professore di Economia dell’Università Bocconi. Collegandoci a queste riflessioni introduciamo il tema della diversificazione, che è la parola che conta di questa puntata. Torniamo a parlare anche dei diversi linguaggi con cui si possono trattare i temi dell’educazione finanziaria. Come abbiamo già raccontato nella scorsa puntata per l’inaugurazione di Ottobre 2019 Mese dell’Educazione Finanziaria è stato scelto un palcoscenico importante: quello del Piccolo Teatro di Milano, che ha ospitato una Lezione – spettacolo di educazione finanziaria: Cinema, teatro e nuovi media raccontano la finanza. La rappresentazione è tratta dal libro Prendi i soldi e scappa di Marco Onado e con lui riflettiamo sul valore della divulgazione e della sensibilizzazione su questi temi, facendoci raccontare questa esperienza e come è stata accolta dal giovane pubblico a cui è stata proposta.In concomitanza con il Mese dell’Educazione Finanziaria parte anche la terza edizione della “ World Investor Week ” – o anche “Settimana mondiale dell’investitore”, ideata e promossa dall’International Organization of Securities Commissions (IOSCO), il forum mondiale che raccoglie le autorità di controllo dei mercati finanziari operanti nei vari paesi, fra cui la nostra Consob. Giuseppe D’Agostino ci presenta le iniziative in programma e gli obiettivi della campagna in Italia.

Da non perdere

Noi per voi