Cuore e denari26/01/2017

Cuore e lavoro - Investire informati

    0

Cuore e lavoro - Vita sana, poco stress e controllo di peso corporeo, colesterolo e pressione. Sono queste le indicazioni principali per ridurre il rischio di patologie cardiovascolari secondo i cardiologi che si sono riuniti al congresso "From scientific research to clinical practice", organizzato a Palermo dal Dipartimento di Scienze per la promozione della salute della Scuola di medicina dell'Università di Palermo e promosso dalla Fondazione internazionale Menarini. Gli esperti hanno inoltre evidenziato come lo stile di vita sbagliato adottato a causa di alcune professioni sia nemico del cuore. Tra queste, quella del camionista è al primo posto per aumento del rischio cardiovascolare. Anche uno studio pubblicato negli Usa dai Centers for disease control and Prevention, analizzando i dati di 66mila lavoratori di 22 diverse categorie professionali, ha evidenziato come alcuni lavori siano più dannosi di altri per la salute del cuore. Ne parliamo con Salvatore Novo, direttore della Divisione di Cardiologia dell'Ospedale universitario Paolo Giaccone di Palermo e presidente del congresso From scientific research to clinical practice.

Come impatta lo stress sulla salute del nostro cuore? Ne parliamo con Maria Giovanna Luini – medico, comunicatore scientifico e scrittrice.

Il colesterolo, però, non è solo cattivo. I consigli del dr. Attilio Speciani, specialista in allergologia e immunologia clinica a Milano.


Come tenere sotto controllo la pressione? Ne parliamo con il prof Claudio Borghi – direttore dell'Unità operativa di Medicina interna al Policlinico Sant'Orsola-Malpighi di Bologna e presidente della Fondazione SIIA, Società Italiana dell'Ipertensione

Investire informati - L'approccio degli italiani al risparmio: come portare il risparmiatore a raggiungere piena consapevolezza dei propri bisogni? Ne parliamo con Edoardo Fontana Rava – direttore Sviluppo & Gestione Prodotti di Banca Mediolanum. Fondi "highlander": la storia dei fondi comuni nati negli Usa prima del 1929, sopravvissuti a quella crisi, alle successive, alle guerre e tuttora in salute. Ne parliamo per le curiosità di Investire informati con Enrico Marro de Il Sole 24 ORE.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi