Cuore e denari05/12/2016

Referendum: il giorno dopo

  • 0

La reazione dei mercati - All'indomani della vittoria del "no" al referendum costituzionale, gli operatori parlano di una "reazione composta" delle borse, al contrario delle previsioni che ipotizzavano, nei giorni scorsi, una reazione più traumatica a questa eventualità. Nonostante le difficoltà di alcuni titoli bancari il quadro si presenta tutto sommato positivo, e anche lo spread non si è reso protagonista della "fiammata" che qualcuno temeva. Quali scenari si aprono a questo punto sul fronte finanziario? Ne parliamo con Alfonso Maglio –Portfolio Manager di Marzotto SIM – e con Enrico Vaccari – fund manager di Consultinvest SGR.

Scegliere - C'è chi ha scelto di votare per il "si", chi per il "no" e c'è chi ha scelto di non scegliere. Chi ha avuto subito le idee ben chiare e chi ha dovuto schiarirsele cammin facendo, forse anche con un po' di fatica, perché scegliere è una delle cose più difficili da fare. Una scelta prevede sempre una conseguenza e non siamo sempre disposti ad accettarle tutte, specie se non sono quelle che noi riteniamo utili, giuste o favorevoli. Ne parliamo con il Dr. Francesco Aquilar, presidente dell'Associazione Italiana di Psicoterapia Cognitiva e Sociale.

Da non perdere

Noi per voi