Container01/05/2021

Suez e l'effetto farfalla sulla supply chain

Il blocco di una settimana del Canale di Suez a causa dell'incagliamento della mega-nave Ever Given...

  • 0

Il blocco di una settimana del Canale di Suez a causa dell'incagliamento della mega-nave Ever Given, lo scorso mese, ha messo in evidenza sin da subito alcune criticità della catena logistica internazionale.

Se gli effetti immediati della chiusura del Canale hanno provocato una perdita di circa di 12/15 milioni di dollari al giorno, gli effetti nel medio–lungo periodo però non sono ancora noti.

Antonella Teodoro, economista ed esperta di trasporti internazionali, ne parla con Massimo De Donato, ai microfoni di Container, su Radio 24.

Come spiega la Teodoro, i costi di alcuni noli sono già saliti e ci si aspetta la congestione degli scali dove arriveranno le navi rimaste ferme in Egitto nell'attesa dello sblocco.

Altro elemento su cui riflettere è il ruolo del gigantismo navale, caratterizzato dal ricorso a portacontainer sempre più ampie.

I vantaggi in termini di crescita dei guadagni e di diminuzione delle spese per le compagnie di navigazione, si scontrano infatti con i problemi legati alla gestione di simile navi in caso di incidenti, come quello di Suez.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi