Il cacciatore di libri22/06/2019

"Volevo essere una vedova" di Chiara Moscardelli e "Problemi di identità" di Carlos Zanon

  • 0

A quasi dieci anni di distanza da "Volevo essere una gatta morta", Chiara Moscardelli ci propone una sorta di sequel di quel romanzo di successo "Volevo essere una vedova" (Einaudi). Con grande ironia Moscardelli racconta cosa è successo alla Chiara scrittrice e protagonista del libro in questo periodo di tempo.

Come sempre c'è la ricerca dell'uomo ideale, ma c'è anche la consapevolezza che l'aspirazione ad avere un fidanzato spesso non fa vivere il presente e non fa apprezzare i successi. Moscardelli si conferma un'autrice umorista capace di ironizzare su sè stessa e sulle donne che come lei si sottovalutano. Un romanzo divertente che fa riflettere.

Torna il personaggio di Pepe Carvalho, detective catalano creato dalla penna di Manuel Vazquez Montalban. A 16 anni dalla scomparsa di Vasquez Montalban, i suoi eredi hanno affidato al giallista Carlos Zanon il compito di scrivere una nuova avventura con Pepe Carvalho protagonista. Il romanzo si intitola "Problemi di identità" , è stato pubblicato a gennaio in Spagna e ora anche in Italia da Sem, con la traduzione di Bruno Arpaia. Questo romanzo è ambientato a Barcellona nel 2017, alla vigilia dell'ondata indipendentista. Carvalho, 60enne, indaga su due casi di omicidio: quello di una prostituta e l'uccisione di una nonna e la sua nipotina. L'intervista è stata realizzata a Barcellona da Sergio Nava.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi