Il cacciatore di libri08/06/2019

"Nel silenzio delle nostre parole" di Simona Sparaco e "Più grande la paura" di Beatrice Masini

  • 0

È ispirato a un fatto di cronaca il nuovo romanzo di Simona Sparaco "Nel silenzio delle nostre parole" (Dea Planeta), l'incendio avvenuto alla Grenfell Tower di Londra durante il quale morirono più di 70 persone. La cronaca è però solo uno spunto per raccontare la storia di alcuni personaggi che abitano in un palazzo di 4 piani a Berlino che va a fuoco.

L'autrice ricostruisce la vita di questi personaggi nelle 15 ora precedenti l'incendio. Si tratta di persone che si sono lasciate alle spalle un passato problematico, ma che soprattutto non hanno detto cose importanti alle persone care. C'è Alice che vuole vivere in pieno la sua vita e si è allontanata da una madre ansiosa, Bastien che ha un rapporto conflittuale con la madre (è lei che abita nel palazzo), Polina ex ballerina che ha avuto da poco un bambino che rifiuta, Hulya che guarda tutto dall'altra parte del fiume e ha lo sguardo più lucido. Un romanzo drammatico e commovente che ha vinto la prima edizione del Premio DeA Planeta.

Nella seconda parte incontriamo Beatrice Masini autrice per bambini e ragazzi molto affermata, ma che scrive anche per adulti, oltre a essere traduttrice (per esempio di Harry Potter). "Più grande la paura"(Marsilio) è una raccolta di racconti destinati agli adulti ma che hanno bambini protagonisti. Bambini che spesso soffrono la solitudine o che hanno genitori disattenti (non c'è però alcun giudizio critico nei loro confronti), bambini "cattivi" che fantasticano la morte di chi non apprezzano, bambini spaventati dalla violenza della cronaca e che non hanno accanto nessun adulto capace di aiutarli a decifrare la realtà. Con la sua grande conoscenza del mondo infantile, Beatrice Masini ci offre alcuni racconti che ci fanno comprendere lo sguardo dei bambini sul mondo.

Da non perdere

Noi per voi