Il cacciatore di libri14/12/2019

"Lontano dagli occhi" di Paolo Di Paolo e "L'isola delle anime" di Piergiorgio Pulixi

  • 0

In "Lontano degli occhi" (Feltrinelli) Paolo Di Paolo racconta le storie parallele di tre donne di età diverse, dai 18 ai 29 anni, che hanno un elemento in comune: aspettano un figlio, ma la gravidanza è inaspettata o a volte anche indesiderata. Luciana, Valentina e Cecilia vivono la gravidanza in modo problematico anche perché i padri dei figli in arrivo non sono presenti per diverse ragioni. Le storie sono narrate da un punto di vista particolare che è poi il nucleo fondante del romanzo: il punto di vista dell'ipotetico figlio di una delle tre. Il romanzo è ambientato a Roma bel 1983, anno di nascita dello scrittore. E forse non è un caso...

Nella seconda parte incontriamo Piergiorgio Pulixi che con "L'isola delle anime" (Rizzoli) ha vinto il Premio Scerbanenco 2019, riconoscimento importante per gialli, thriller e noir. Si tratta di un romanzo nero ambientato in Sardegna, ma non la Sardegna turistica. Mara Rais ed Eva Croce (trasferita da Milano a Cagliari per punizione) sono due donne considerate scomode dai loro superiori. Vengono assegnate alla sezione dei "cold case" dei casi irrisolti, ma finiranno per occuparsi dell'omicidio di una ragazza perché ha caratteristiche simili a due omicidi irrisolti avvenuti nel passato. Sembrano delitti rituali visto che le donne uccise vengono ritrovate con una maschera sul volto. Le indagini finiranno così per intrecciarsi con le tradizioni ancestrali di alcune zone della Sardegna.

Da non perdere

Noi per voi