Il cacciatore di libri16/07/2022

"Il palazzo di carta" di Miranda Cowley Heller e "Il tempo delle tartarughe" di Francesca Scotti

Un romanzo apprezzato sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna (è stato primo nelle classifiche del New York Times per mesi) che ora è arrivato in Italia

  • 0

Un romanzo apprezzato sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna (è stato primo nelle classifiche del New York Times per mesi) che ora è arrivato in Italia: è "Il palazzo di carta", opera prima dell'americana Miranda Cowley Heller (Garzanti - traduz. Stefano Beretta). E' la storia di una donna, Elle, cinquantenne sposata con tre figli, che torna nel luogo dove ha sempre trascorso l'estate fin da piccola, Cape Cod. Qui incontra un amore di gioventù, Jonas, un amore che era stato interrotto da qualcosa che era accaduto nel passato. Elle e Jonas condividono un segreto sulla loro adolescenza e il romanzo è costruito su diversi piani temporali: quello che accade oggi in un solo giorno nel momento in cui Elle e Jonas si rivedono in compagnia dei rispettivi partner e il passato.

Nella seconda parte parliamo di una raccolta di racconti dalla scrittura elegante e raffinata, racconti che parlano di relazioni e di emozioni anche forti, ma sempre narrate in modo delicato: più che descrivere, si evoca una situazione. Si tratta di "Il tempo delle tartarughe" di Francesca Scotti (Hacca). In questi racconti c'è una varia umanità, ci sono adulti, bambini, anziani, ma ci sono anche animali che talvolta diventano metafora per far luce sulle relazioni umane. C'è l'Italia, ma c'è anche il Giappone, visto che la scrittrice vive in entrambi i paesi. C'è la storia di una donna che soffre di insonnia e dorme solo nell'auto guidata dal marito, un'anziana che vuole mimetizzarsi con i mobili per non farsi portare via dalla sua casa, una bambina che subisce bullismo a scuola.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi