Il cacciatore di libri30/11/2019

"I tempi nuovi" di Alessandro Robecchi e "Tracce dal silenzio" di Lorenza Ghinelli

"I tempi nuovi", ultimo noir di Alessandro Robecchi ...

  • 0

"I tempi nuovi" , ultimo noir di Alessandro Robecchi (Sellerio), è un'acuta e feroce critica alla società che ci circonda. Una critica anche spietata che viene fatta soprattutto attraverso il personaggio seriale Carlo Monterossi, autore tv che suo malgrado collabora alle indagini dell'investigatore privato Oscar Falcone.

Stavolta Falcone viene ingaggiato da una donna affascinante per indagare sulla scomparsa del marito. Parallelamente gli altri due personaggi seriali, i sovrintendenti di polizia Ghezzi e Carella, portano avanti l'indagine sull'omicidio di un ragazzo di buona famiglia trovato cadavere in un'auto con i pantaloni abbassati e le mani legate al volante. Siamo a Milano, la Milano dove girano soldi legali e illegali, ma dove i confini fra ciò che è lecito e ciò che non lo è diventa sempre più labile.

Nella seconda parte incontriamo Lorenza Ghinelli con un nuovo romanzo nero, decisamente inquietante: "Tracce dal silenzio" (Marsilio). Nina ha dieci anni ed è diventata sorda in seguito a un incidente. Una notte viene svegliata da una musica, ma i genitori non le credono: senza l'impianto cocleare non può sentire nulla.

Da quel momento in poi ogni volta che Nina sentirà quella musica, una persona verrà aggredita. In tutta questa strana situazione per Nina avrà grande importanza un insolito rapporto di amicizia con l'anziana Rebecca, vicina di casa, che ha un passato doloroso. Lorenza Ghinelli torna dunque ancora una volta al thriller inquietante dopo aver scritto romanzi come "Il divoratore" e "La colpa" (finalista al Premio Strega nel 2012).

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi