Il cacciatore di libri27/04/2019

"Nel giardino delle scrittrici nude" di Piersandro Pallavicini e "Il romanzo di Sant Jordi" di Màrius Serra

  • 0

Una puntata con due romanzi che ironizzano sul mondo dell'editoria e sugli scrittori. Partiamo da "Nel giardino delle scrittrici nude" di Piersandro Pallavicini (Feltrinelli). Un ritratto ironico e feroce dei premi letterari e degli scrittori di successo. La protagonista è Sara Brivio, una donna che dopo i 60 anni diventa improvvisamente molto ricca grazie a un'eredità inaspettata. Compra una casa nel centro di Milano e va a vivere insieme alle sue due amiche Elena e Fanny.

Sono tutte scrittrici di medio livello, come la stessa Sara che decide di creare un premio letterario sui generis: possono partecipare solo i libri che non hanno vinto premi. Ma tutto è manovrato in modo che gli scrittori di successo vengano messi alla berlina e possa vincere un libro di qualità, ma trascurato dai circuiti editoriali. Il premio è ambito perché si vincono 500mila euro e coì si vede uno scrittore popolare e navigato come El Panteron fare carte false pur di aggiudicarsi il riconoscimento.

Nella seconda parte c'è l'incontro con Màrius Serra avvenuto a Barcellona in occasione di Sant Jordi, la festa dei libri e delle rose che si celebra ogni anno il 23 aprile. Secondo la tradizione, si regalano rose e libri. "Il romanzo di Sant Jordi" (Marcos y Marcos - traduz. Beatrice Parisi) è un giallo ambientato durante questa famosa festa che si svolge a Barcellona e in tutta la Catalogna.

Serra ci fa entrare nelle atmosfere di Sant Jordi che per gli scrittori è un vero e proprio test di popolarità: si guarda la lunghezza delle code per il firma copie e si aspetta con ansia di sapere qual è stato il libro più venduto durante la festa. In questa atmosfera di tensione, alcuni scrittori vengono uccisi con uno strano veleno. Nel romanzo vengono citati scrittori reali, ma per quelli che vengono uccisi sono stati usati nomi di fantasia (anche se non è difficile capire a chi ci si riferisca!). Il romanzo è un gioco con il lettore al quale tra l'altro Serra fornisce pagina dopo pagina alcuni indizi per individuare l'assassino (non dimentichiamo che Màrius Serra è anche un enigmista).

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi