Il cacciatore di libri07/12/2019

"La casa delle voci" di Donato Carrisi e il jukebox letterario

Regola n.2: gli estranei sono il pericolo. Regola n.3: non dire mai ...

  • 0

Regola n.2: gli estranei sono il pericolo. Regola n.3: non dire mai il tuo nome agli estranei. Per scoprire le altre regole bisogna leggere l'ultimo thriller di Donato Carrisi "La casa delle voci" (Longanesi).

Queste sono le strane regole che deve seguire una bambina di circa 10 anni e che ricorda questo suo periodo dell'infanzia quando ne ha oltre 30 anni e vive ormai in Australia. Lei si chiama Hanna Hall e viene indirizzata dalla sua analista ipnotista a uno psicologo infantile italiano Pietro Gerber che lavora a Firenze, anche lui esperto di ipnosi. È soprannominato l'addormentatore di bambini. Attraverso le sedute di ipnosi Hanna deve ritrovare la sua parte bambina e scoprire cosa è successo nel suo passato.

In vista delle festività natalizie torna il jukebox letterario, consigli di lettura per tutti i gusti. "Il colibrì" di Sandro Veronesi (La nave di Teseo), "La vita gioca con me" di David Grossman (Mondadori), "Il treno dei bambini" di Viola Ardone (Einaudi), "Archivio dei bambini perduti" di Valeria Luisella (La nuova frontiera), "La vita bugiarda degli adulti" di Elena Ferrante (e/o), "Il mare non bagna Napoli" di Annamaria Ortese (Adelphi), "Mars room" di Rachel Kushner (Einaudi), "In un chiaro, gelido mattino all'inizio del ventunesimo secono" di Roland Schimmelpfenning (Fazi), "Libera uscita" di Debora Omassi (Rizzoli), "Come mosche nel miele" di Francesca Tassini (Solferino), "Le bambinacce" di Veronica Raimo e Marco Rossari (Feltrinelli), "Vite da preseoe" di Andrea Kerbaker (Interlinea).

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi