#Autotrasporti19/04/2021

Starace, (Unrae): "Tir elettrici, strada lunga"; ristori per il Morandi, l'autotrasporto: "Non vanno tassati"

Nel 2020 in tutto sono stati immatricolati solo 8 veicoli full-electric e le ragioni sono varie...

  • 0

"Nel 2020 in tutto sono stati immatricolati solo 8 veicoli full-electric e le ragioni sono varie" dice Paolo Starace, presidente della Sezione veicoli industriali di Unrae. "Vanno dalla mancanza di infrastruttura idonee all'attuale tecnologia disponibile che impedisce viaggi lunghi - spiega -. C'è poi un problema di normative, ormai superate. E, va sottolineato, mancano gli stimoli per la domanda: oggi gestire un tir elettrico costa dalle tre alle quattro volte in più rispetto ad un veicolo diesel". "E' possibile ipotizzare nell'arco dei prossimi dieci anni una quota dei tir elettrici tra il 5 e l'8 per cento dell'immatricolato complessivo", aggiunge Starace.
Pnrr e infrastrutture. Il ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ne ha parlato in occasione della cerimonia per il completamento della galleria di Serravalle lungo la costruenda linea ad Alta velocità- Alta Capacità Genova-Milano.
E' stato presentato un emendamento al Decreto Sostegni affinchè i ristori concessi alle aziende di autotrasporti per i danni subiti in seguito al crollo del Ponte Morandi non vengano sottoposti a tassazione, come invece prevederebbe un'interpretazione dell'Agenzia delle Entrate. A sollecitarlo le associazioni di categoria. Al nostro microfono Roberto Gennai, Cna Fita Genova.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi