#Autotrasporti21/10/2019

I tir inquinano il 30% in meno infrastrutture sbloccare le opere

  • 0

Dal V Forum di Conftrasporto, organizzato da Confcommercio a Cernobbio, sale l'appello al governo e alle istituzioni: sbloccare le opere, il 60% dei fondi stanziati non è stato utilizzato. Si parla anche di sostenibilità: in Italia negli ultimi 30 anni i veicoli pesanti hanno ridotto del 30 per cento le emissioni inquinanti laddove mentre la media dell'eurozona indica un aumento medio del 15 per cento. <Nel complesso i tir producono il 4,6 % delle emissioni, anche qui un valore sotto la media europea, media europea sfiora il 6 per cento, basta pregiudizi>, ha sottolineato nella nostra intervista da Cernobbio Paolo Uggè, vice presidente di Conftrasporto.
Dal 14 agosto 2018 la tragedia del Ponte Morandi con l'interruzione dell'A-10 ha condizionato inevitabilmente i flussi logistici verso il porto di Genova.
Ma dopo periodi incerti dalle banchine arrivano segnali sempre più convincenti. Nei primi 8 mesi del 2019 i traffici sono aumentati dell' 1,2 % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Al presidente dell'Autorità di sistema portuale Mar Ligure Occidentale, Paolo Emilio Signorini, abbiamo chiesto quali le ragioni di questi risultati.
Dall'Osservatorio di Siteb, l'associazione che rappresenta le aziende del settore, arriva la notizia che quest'anno si registra una ripresa significativa dei lavori stradali. Lo dice il consumo di bitume. La produzione è in aumento, ad agosto + 17 per cento. Il 2019 chiuderà con 30 milioni di tonnellate prodotte, il livello più alto negli ultimi 13 anni seppur ancor molto lontano dalla media pre crisi, quando si toccava regolarmente quota 40 milioni. Ne parliamo con Michele Turrini, presidente di Siteb.

Da non perdere

Noi per voi