#Autotrasporti28/03/2022

Guerra e import-export via mare, Deandreis, Srm: "In ballo un interscambio da 10,4 miliardi"

  • 0

Il punto sulle conseguenze della guerra per i flussi globali di merci via mare con Massimo Deandreis , direttore generale di Srm, il Centro studi collegati al Gruppo Intesa-Sanpaolo. "Via mare l'interscambio tra l'Italia, l'Ucraina e la Russia vale 10,4 miliardi di euro, soprattutto sul fronte dell'import", ha detto.
"Sulle prospettive di questo flusso di import-export gravano tre incognite – ha aggiunto - Quanto durerà la guerra, quanto saranno danneggiate le infrastrutture portuali, quanto si protrarranno le sanzioni nei confronti della Russia".
Al tavolo sull'autotrasporto convocato dalla vice ministra Teresa Bellanova si è parlato delle modalità di erogazione dei 500 milioni stanziati dal governo a favore del settore come ristori per gli extracosti sopportati in seguito al caro carburanti.
"Questi fondi arriveranno in tempi molto brevi, tra sostegni e regole si stanno gettando le basi per il presente e il futuro dell'autotrasporto", ha detto Patrizio Ricci , presidente nazionale di Cna Fita.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi