#Autotrasporti17/06/2019

Brennero, si va verso una procedura di infrazione contro l'Austria

  • 0

I trasporti e la logistica rappresentano un settore fondamentale per il nostro sistema paese, genera il 10% del Pil nazionale con oltre 800 mila addetti. È un settore che vuole crescere ma per farlo occorre un'azione sinergica con la politica, le istituzioni, la società nel segno della modernizzazione e dello sviluppo. È il messaggio arrivato dall'Assemblea di Anita che si è svolta a Roma ed è l'appello contenuto nella relazione del presidente dell'associazione Thomas Baumgartner che abbiamo intervistato .
Al centro del dibattito anche la politica dei divieti per i tir attuata dal Tirolo lungo l'asse del Brennero. Anche su questo punto è intervenuto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia.
Sull'appello lanciato da Anita alla politica e alle istituzioni a favore di un patto comune per la crescita e ancora sulle limitazioni al transito imposte dall'Austria, al nostro microfono Gino Scaccia, capo di gabinetto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.
Da sabato scorso i mezzi pesanti di nuova immatricolazione, quindi autocarri ma anche pullman e autobus, devono montare obbligatoriamente il tachigrafo digitale intelligente. La caratteristica principale di questo strumento è quella di inviare via satellite tutti i dati del veicolo e dell'autista ai centri di controllo. Al nostro microfono Sergio Lomonte, segretario nazionale di Confartigianato Trasporti, auspica che questo dispositivo sia efficace contro gli abusi e la concorrenza sleale all'interno di un mercato inquinato da questi fenomeni.

Da non perdere

Noi per voi