A ruota libera20/03/2022

Cicloturismo: scenari e opportunità

A volte quella del ciclismo sportivo agonistico e quella dei viaggi e delle vacanze in bicicletta...

  • 0

A volte quella del ciclismo sportivo agonistico e quella dei viaggi e delle vacanze in bicicletta appaiono come dimensioni molto lontane, ma invece accade che sono sempre di più i grandi campioni che, una volta smesso di pedalare come professionisti, si dedicano a riscoprire percorsi e territori con occhi nuovi. Una vera e propria sorpresa anche per loro. Paolo Bettini, toscano, vincitore di una Olimpiade nel 2004 e di due mondiali, nel 2006 e nel 2007, ci racconta la sua passione per il cicloturismo, la sua nuova attività sui pedali a un ritmo più lento e cadenzato portandoci alla scoperta dell'itinerario della Val di Cecina tra geyser, fenomeni geotermici e specialità enogastronomiche, un percorso che aveva più volte pedalato per allenarsi, ma di cui ha scoperto la bellezza solo dopo aver tolto maglia da professionista e cronometro dal manubrio. Un fenomeno, quello del cicloturismo che anche dopo due anni di pandemia continua ad offrire grandi opportunità. Basti pensare al successo della Fiera del Cicloturismo di Milano del 12 e 13 marzo con un boom di visitatori. Ne è convinta anche l'azienda Repower che insieme all'Università Iulm ha scattato una fotografia del cicloturismo nel Report "Italia in bici: scenari, protagonisti e indotto" e lanciato Dinaclub, il primo network di ricarica per ebike. Ne parliamo con Davide Damiani responsabile relazioni esterne di Repower.

Da non perdere

Noi per voi