Questa mattina abbiamo chiesto a Claudio Borghi (LEGA) di spiegarci due temi d'attualità stringente: la proposta di taglio del debito italiano con la Banca Centrale Europea ed il taglio delle cosiddette "pensioni d'oro", cioè quelle superiori a cinquemila euro netti, non coperte dai contributi.
Giuliano Ferrara, invece, si è lanciato in un'invettiva contro la presidenza della Repubblica colpevole - a suo dire - di inerzia nella decisione di non scegliere un presidente del Consiglio.

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi