24 Mattino - Le interviste18/12/2020

Il meglio di

Sereni (vice Esteri): pescatori, incontro Conte Haftar "è evidentemente stato necessario ma nostra linea non cambia"

Visita di Conte e Di Maio ad Haftar "L'incontro di ieri evidentemente è stato necessario, tutto quello che era necessario fare lo abbiamo fatto ma ciò non modifica la posizione e il ruolo dell'Italia rispetto alla vicenda libica" Lo ha detto la vice ministra agli Affari esteri, Marina Sereni, a 24 Mattino. Alla domanda se si è trattato di un  riconoscimento politico di Haftar la vice ministra ha risposto "certamente questo è quello che Haftar ha voluto trasmettere all'esterno ma sono convinta che nel colloquio sia il presidente Conte che il ministro Di Maio abbiano detto ad Hafatar che c'è solo una strada quella della diplomazia e del dialogo politico, la trattativa sta andando avanti nonostante la situazione sia difficilissima e molto tesa, non siamo sicuri che tutti gli attori abbiano un'unica agenda". A proposito della trattativa per la liberazione la vice ministra Sereni specifica "non conosco i dettagli, la riservatezza non è solo di facciata. Abbiamo lavorato in questi mesi attraverso i servizi di Intelligence e diplomazia parlando con tutti gli interlocutori possibili perché si potessero liberare i nostri pescatori facendo tutto il possibile nell'ambito del lecito, per conoscere i dettagli di questa trattativa lo strumento è il Copasir".

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi