24 Mattino - Le interviste16/09/2020

Il meglio di

Di Maio (Esteri): Sì referendum primo passo, la parola rimpasto non mi piace

"Il sì di domenica è un primo passo. Adesso abbiamo il taglio dei parlamentari, poi se volgiamo tagliare gli stipendi dei parlamentari da lunedì noi ci siamo, sono otto anni che lo facciamo. Se vogliamo fare le riforme costituzionali noi ci siamo. La parola rimpasto non mi piace e non piace neanche agli italiani" Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a 24Mattino. "Gli italiani vogliono lavoro, anche verso gli stakeholder cambiare squadra e ricominciare da capo ogni cinque mesi non è positivo. Votando sì portiamo il livello dei parlamentari ai livelli europei", ha ribadito il ministro. Quanto ad eventuali ripercussioni sul governo nel caso di una vittoria del 'no' al referendum Di Maio si dice "scaramantico, io  del no non ne parlo".

Da non perdere

Ascolta anche

Noi per voi