Dentro le trincee aperte di Napoli | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Dentro le trincee aperte di Napoli

Tra le corsie del Vecchio Pellegrini, medici ed infermieri corrono da una parte all'altra come sempre. Ma sui loro visi, si legge incredulità, preoccupazione e allarme per quanto successo: una sparatoria dentro all'ospedale, il principale pronto soccorso del centro storico di Napoli. "Sono scene da guerra, dobbiamo inventare i camici antiproiettile?", è la provocazione del commissario dell'Asl. Una guerra che a Napoli conta troppe trincee aperte, da piazza Nazionale - dove è stata ferita la piccola Noemi, al rione Sanità, dove fu ucciso il diciassettenne Genny Cesarano. E dove il padre prova a scuotere la città. O ancora come San Giovanni a Teduccio, dove "è terribile l'indifferenza ai morti ammazzati a terra, come se fosse una cosa normale", racconta Francesco Di Leva, attore di teatro e cinema, che anche con i laboratori teatrali Nest prova ad offrire un'alternativa a giovani che andrebbero altrimenti ad allargare le fila delle tante "paranze" di bambini

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast