Alle porte di Monza, il paese a misura di Alzheimer | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Alle porte di Monza, il paese a misura di Alzheimer

Un vero e proprio paese ricreato, in un'area di Monza, per aiutare i malati di demenza a ritrovare dei punti di riferimento che li rendano autonomi e in grado di camminare senza mettersi in pericolo.

Rating:
Sorto su ispirazione di un modello olandese, è stato ribattezzato " Il paese ritrovato". Il primo borgo creato su misura per le esigenze dei malati di Alzheimer. Parrucchiere, palestra, supermarket, bar, teatro e chiesa, sono tutti gestiti da educatori e psicologi che lavorano nella struttura. Solo il sacerdote è "uno vero". Gli altri dipendenti si sono prestati volentieri a queste nuove mansioni che hanno reso possibile creare questo piccolo gioiello. La felicità dei pazienti e la socializzazione, il finanziamento e la possibilità di replica del modello.
Quella demografica è una bomba destinata a esplodere. Come determinare l'età biologica e la differenza con l'età anagrafica? Gli studi sui gemelli identici nel mondo, illustrati da una pioniera della ricerca sull'invecchiamento, Claire Steves, del St.Thomas Hospital di Londra.
Nel mondo sono 46,8 milioni di persone affette da una forma di demenza, una cifra destinata a raddoppiare ogni 20 anni. In Italia, nel 2050, un italiano su 3 avrà più di sessantacinque anni. Un dato che farà aumentare il fabbisogno di medici, che già scarseggiano. In Italia sono 88 su centomila contro i 217 della Germania e i 162 dell'Austria, per esempio. Scarsi anche i posti delle scuole di specializzazione, che costringono troppi laureati ad emigrare.
Dalla Germania, i meccanismi che disincentivano le donne ad allattare e l'incompiuta integrazione dei neri statunitensi, negli articoli selezionati dai due diciottenni plurilingui che in questa stagione stanano le curiosità sulle testate internazionali.

Ospiti: Roberto Mauri, direttore cooperativa Meridiana Il paese ritrovato, Claire Steves, geriatra St. Thomas Hospital, Antonio Saitta, coordinatore Commissione Salute della Conferenza delle Regioni.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast