Sergio Durante: riscoprire Tartini ci aiuta a capire il senso della musica nel medio Settecento | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

Sergio Durante: riscoprire Tartini ci aiuta a capire il senso della musica nel medio Settecento

Alla morte di Giuseppe Tartini, avvenuta quasi 250 anni fa, il compositore e storico della musica Charles Burney disse di lui che fu uno dei pochi musicisti originali del medio Settecento. Eppure oggi il suo nome è spesso legato soltanto alla leggenda del Trillo del Diavolo, la composizione per violino che il musicista dichiarò di aver sentito suonare dal Diavolo in persona durante un sogno. Di Tartini si conoscono circa 420 composizioni, ma meno della metà di queste ci sono pervenute. Per mettere ordine nel catalogo del compositore veneto, il prof. Sergio Durante, ordinario di Filologia musicale all'Università di Padova e autore del libro "Tartini, Padova, l'Europa" (Sillabe) sta curando un'edizione critica integrale di tutte le sue composizioni, un'opera in diciassette volumi che prenderà il via il prossimo anno, in occasione del duecentocinquantesimo anniversario della scomparsa di Tartini. E' un modo per dare ciò che è dovuto ad un personaggio che ha segnato la storia della musica occidentale, un compositore che ci aiuta a capire il senso della musica nel medio Settecento, stagione di mezzo spesso erroneamente dipinta come un tardo Barocco o un pre Classico – commenta il prof. Durante.
I brani che ascoltiamo in questa puntata sono il "Concerto per flauto e orchestra Gimo 294" eseguito da Massimo Mercelli con I solisti dell'Ensemble Respighi (dal cd Tactus) e il "Concerto per violoncello in La maggiore" eseguito da Roel Deltiens con l' Ensemble 415 diretta da Chiara Banchini (dal cd Harmonia Mundi HMA 1951548).

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast