L'epoca d'oro dei castrati, una parabola tra trionfo e disperazione | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

L'epoca d'oro dei castrati, una parabola tra trionfo e disperazione

La pratica della castrazione nel mondo della musica serviva per conservare timbro ed estensione vocale del giovane cantante prima che venissero modificate con l'arrivo della pubertà. Alcuni di loro divennero ricchi e famosi, altri furono invece destinati ad una vita segnata in modo indelebile da questa dolorosa esperienza. Ma chi erano questi castrati? Nel suo libro "Déi senza Olimpo. La voce perduta dei castrati da Napoli all'Europa" (Intramoenia, 96 p., € 12,90) Domenico Sapio, docente di Letteratura poetica e drammatica presso il Conservatorio di Napoli, ripercorre la storia di questi cantanti spesso sfortunati, ma dotati di una voce unica, al punto da essere considerati dei nuovi dèi.
I brani che ascoltiamo sono "Ave Maria" di Gounod interpreta da Alessandro Moreschi, l'ultimo castrato della storia e 'Lascia ch'io pianga' dal "Rinaldo" di Haendel, tratto dalla colonna sonora del film "Farinelli voce regina".

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast