Adriano Panatta, il tennis come arte | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Adriano Panatta, il tennis come arte

Adriano Panatta è uno di quegli atleti che nascono ogni venti o trent'anni con una grande capacità innata: quella di accendere i riflettori del pubblico su uno sport "minore", solitamente lontano dalle passioni popolari. Negli anni Settanta Panatta si è imposto all'attenzione del pubblico mondiale con un gioco morbido, preciso, rischioso. Ma soprattutto ha conquistato le platee con il carisma, un atteggiamento molto diverso dallo "snobismo" di tanti campioni del tennis prima di lui. Figlio del custode di un circolo tennis romano, con simpatie di sinistra, ha portato nel 1976 l'Italia alla vittoria della Coppa Davis nel Cile di Pinochet, indossando, insieme a Bertolucci nel doppio, una maglietta rossa. Uno schiaffo al regime militare, una provocazione con cui ha manifestato tanto del suo carattere. Ospite: Paolo Bertolucci

A cura di Giovanni Savarese

Playlist

Girl - Beatles
I never cry - Alice Cooper
Opportunity - Elvis Costello
La voglia che ho - Enrico Ruggeri
Golden years - David Bowie
Somebody get murdered – Clash
We are the champions - Queen
Modena City Rambles – Due magliette rosse

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast