Gigi Radice non era per davvero il Sergente di Ferro | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Gigi Radice non era per davvero il Sergente di Ferro

A metà degli anni '70 il calcio totale era il dogma. In Italia, il miglior esempio di questo tipo di calcio è quello proposto da Gigi Radice sulla panchina del Torino. Un uomo, per alcuni un Sergente. Per tanti, un secondo padre più che un Sergente: un allenatore moderno, comprensivo, un uomo affascinante e di poche parole, ma capace di stare allo scherzo quando necessario e richiedere la massima professionalità dai propri giocatori. Nella sua vita ne ha passate di tutti i colori: immense gioie e anche profondi dolori, culminati con una malattia che non gli ha lasciato più ricordi.

A cura di Fabio Donolato

Playlist
The song is over - Who
The times they are a-changing - Bob Dylan
Working all day - Gentle Giant
Theme for an imaginary western - Colosseum
Back to zero - Rolling Stones
Stranger in the house - Elvis Costello
Memories can't wait - Talking Heads
Oggetti smarriti - Enrico Ruggeri

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast