Furti di bici: verso un Registro unico | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Furti di bici: verso un Registro unico

Ogni anno in Italia vengono rubate centinaia di migliaia di biciclette. Difficile avere un'idea precisa del fenomeno perché molte persone non denunciano. E soprattutto è difficile riuscire a recuperare il mezzo una volta rubato perché il proprietario non è facilmente identificabile. Spesso il solo numero di telaio non aiuta. Un fenomeno che ha pesanti ripercussioni sull'industria della bicicletta per via delle conseguenti transazioni in nero delle bici rubate. E' per questo che da alcuni anni sono nate una serie di iniziative per censire attraverso svariati metodi le bici e inserirne poi i dati in piattaforme online consultabili dai proprietari. Nei giorni scorsi è stata presentata Bikebee piattaforma online che unisce i ciclisti, le Amministrazioni locali e diverse soluzioni ad alta tecnologia per rintracciarlo in caso di furto. Un sistema che per ora coinvolge una ventina di comuni . Ne parliamo con il suoi ideatore Alberto Montesi. Intanto Ancma, Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori di Confindustria sta lavorando a un registro nazionale unico dell bici nel quale dovrebbero confluire le piattaforme online esistenti in modo da incrociare le informazioni e migliorare il servizio. Un sistema al quale si potrà aderire gratuitamente e volontariamente .

Puntata precedente
Pedalate notturne

Pedalate notturne

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast