I lavori di domani 13/12/2020

Michele Aquila, la formazione per Interaction e Service Designers

  • 0

Michele Aquila (twitter) Programme Leader del Master in Interaction Design e del Master in Service Design di DOMUS ACADEMY. Dopo aver conseguito un Master in Architettura presso l'Università di Firenze, Michele Aquila diventa partner di Interaction Design Lab Srl, dove coordina progetti di service e interaction design per clienti nel settore pubblico e privato. Nel 2011 Michele fonda U10, uno studio specializzato in editoria online e nuovi media. Successivamente lancia Tweetbook, un pluripremiato servizio online che pubblica ebook basati sulle conversazioni su Twitter. Michele ha tenuto corsi di design presso diverse università italiane. È entrato a far parte della faculty di Domus Academy nel 2016 come responsabile del programma del Master in Interaction Design che tuttora coordina insieme al Master in Service Design. Il Programme Leader è responsabile della progettazione e della gestione di un corso di Master: dalla decisione su quali temi di ricerca affrontare, alle modalità di
erogazione dei corsi, dal coinvolgimento e coordinamento di docenti e partner fino all'essere punto di riferimento per gli studenti e supporto nel loro
percorso formativo.

App e siti utili
Sito di Domus Academy;
Canali sociali: facebookAcademyOfficial; instagramDomusAcademy; twitterDomusAcademy; linkedinSchoolDomus-academy; youtubeDomusAcademy
Le talk della Interaction 20 Conference che si è tenuta a Milano lo scorso febbraio: vimeo.com/showcase
Maker space a Milano:
Opendotlab
Wemake
La comunità di Arduino
il chapter di Milano/Torino della Interaction Design Association
Interaction Design Association su Linkedin
Nielsen Norman Group, Articles and Videos
Stuart Candy's
Speculative Futures Milan

Interaction e Service Designers
Gli interaction e service designers si occupano della progettazione delle relazioni tra di noi, esseri umani, e i dispositivi digitali, che siano un oggetto, uno spazio o un servizio. È una disciplina recente che si è sviluppata con l'avvento del digitale e che ha l'obiettivo di rendere possibile e facilitare l'interazione con app, siti web, sistemi operativi, assistenti vocali, dispositivi interattivi, e così via. L'interaction designer lavora su 5 dimensioni, dalle parole alle immagini, dagli oggetti al tempo, e, non ultimo, il comportamento. Il modo in cui un utente si comporta - come interagisce, cosa sa prima e cosa ricorda dopo l'interazione, cosa percepisce - sono degli aspetti fondamentali poiché possono rendere un'esperienza desiderabile, efficace e piacevole, da ricordare nel tempo e da raccontare agli altri.

  • Puntate precedenti

Ascolta anche

Noi per voi