I lavori di domani 01/08/2020

Christiana Battistuzzi, la specializzazione dei nativi digitali

  • 0

Christiana Battistuzzi, Principal Global Strategy & Value Services di Cornerstone. Christiana Battistuzzi vanta un'esperienza ventennale nella consulenza. Ha iniziato la sua carriera di consulente al servizio di clienti nei settori manifatturiero, bancario, logistica e retail, per poi dedicarsi alla pianificazione strategica della forza lavoro in tutta l'area EMEA nei settori pubblico e privato. Durante questo periodo ha lavorato a stretto contatto con i reparti di Ricerca & Sviluppo e con società come Accenture, Capgemini e SAP per formare consulenti, localizzare, testare e portare nuovi prodotti sul mercato, fornendo consulenza sulle direttive europee sul lavoro.In Cornerstone dal 2012, Christiana lavora con clienti di vari settori, quali farmaceutico, istruzione, finance, ONG e no-profit. È esperta in tutte le aree di Talent Management, dallo sviluppo della leadership alla valutazione delle performance.Nel corso degli anni ha acquisito esperienza nell'analizzare come società, tecnologia e cultura si intersecano. È inoltre impegnata a fornire un approccio olistico e poliglotta che apporti valore a colleghi, clienti e partner.Christiana ha conseguito una laurea in Filosofia e un master Teoria Sociale e Politica. Per consentire alle imprese di essere pronte ad accogliere la Generazione Z, Cornerstone,azienda che offre soluzioni di people development, ha approntato un programma di nano-learning* che permette ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro di acquisire le competenze necessarie per interagire nel modo più appropriato nel nuovo ambiente di lavoro e comunicare in modo efficace con i propri responsabili e i colleghi. DNA (Digital Native Advancement) è una serie di 27 corsi di nanolearning ( fruibili come un unico pacchetto o nell'ambito di un percorso di apprendimento di 12 mesi. I contenuti sono disponibili come parte dell'abbonamento Content Anytime Professional Skills di Cornerstone.

La specializzazione dei nativi digitali
Ogni lavoro e ruolo avrà sempre anche in futuro il suo insieme di hard skill che tutti, digitali nativi compresi, dovranno imparare per essere efficienti. La vera differenza riguarderà le soft skill, o competenze trasversali: empatia, capacità di lavorare in team, capacità di gestire i conflitti, ecc. Queste sono le skill che i digitali nativi devono sviluppare per dare una vera svolta al loro percorso professionale. uno dei metodi è il nanolearning, evoluzione del concetto tradizionale di e-learning, è una nuova modalità di apprendimento che prevede contenuti pensati per essere fruibili dai dispositivi mobili e non richiedere più di un paio di minuti di attenzione, Fornendo rapidamente brevi nozioni su un determinato argomento, sfruttando le caratteristiche delle story di Snapchat e Instagram e risultando quindi particolarmente accattivanti per la Generazione Z. Molte attività verranno sostituite dai robot, dall'intelligenza artificiale. Ciò che rende unico un dipendente è ciò che è in grado di apportare con le proprie idee e la propria personalità. Le aziende hanno bisogno di innovazione, l'innovazione ha bisogno di persone, le persone hanno bisogno di un ambiente sicuro per condividere le idee. E ciò è possibile solo se le aziende si impegnano a offrire formazione alle persone per sviluppare queste capacità.

  • Puntate precedenti

Ascolta anche

Noi per voi