Ogni anno si generano circa 55 milioni di tonnellate di rifiuti da costruzione e demolizione. Perché non si usano questi rifiuti per costruire, invece che continuare a estrarre dalle cave? Una parte viene usata per riempire i fondi stradali (circa 35 mil/ton) e tutto il resto va in discarica o disperso nel territorio. Sarebbe possibile usarlo con prestazioni efficienti? Assolutamente sì, ci spiega Roberto Coizet, Presidente Centro Materia Rinnovabile e Presidente di ReteAmbiente.

Quest'anno i traghetti turistici che attraversano il Mediterraneo hanno un nuovo strumento a bordo e serve per il monitoraggio di balene, delfini e di tutta la fauna marina.
A Darwin c'è Elena Valsecchi, ecologa molecolare dell'Università di Milano Bicocca che ha lanciato il progetto "Tutti pazzi per il Mediterraneo! – MeD for Med". L'obiettivo è utilizzare le imbarcazioni di linea come piattaforme per recuperare campioni di acqua e prelevare il DNA ambientale, ossia le tracce di DNA lasciate dagli organismi nell'ambiente circostante.

  • Puntate precedenti

Noi per voi