Le nuove tecnologie in ambito di bioingegneria potrebbero accelerare la ricerca sul Covid-19. L'utilizzo di cellule coltivate in 3D e micro organi artificiali possono essere impiegate per lo studio dei meccanismi cellulari, anche nel caso dell'attacco di virus, riducendo anche l'utilizzo della sperimentazione animale. Un gruppo del Politecnico di Milano sta lavorando su queste tecnologie e ha appena pubblicato uno studio importante, con noi c'è Manuela Raimondi, docente di bioingegneria al Politecnico di Milano e prima autrice dell'articolo.

Uno studio dell'Università di Padova ha dimostrato che i cani sono in grado di riconoscere il volto del padrone in fotografia. Ma come si sono svolti gli esperimenti? Lo chiediamo a Paolo Mongillo, professore di Fisiologia ed Etologia Veterinaria all'Università di Padova e autore dello studio. Per gli amanti dei cani sembrerà un risultato scontato, ma queste ricerche pongono le basi per capire i meccanismi cerebrali di elaborazione visiva dei nostri amici a quattro zampe.

  • Puntate precedenti

Noi per voi