14/11/2017

Ventura alle Iene: "Sì, mi dimetto". Tavecchio pronto a difendersi e a ingaggiare un big

Quello che non ha avuto il coraggio di dire nella notte nella pancia di San Siro ...

  • di Dario Ricci

Quello che non ha avuto il coraggio di dire nella notte nella pancia di San Siro, Gianpiero Ventura lo conferma alle Iene. Si dimetterà, come ovvio che sia, dopo lo storico fallimento mondiale. L'annuncio dopo che sarà trovato, con la Federcalcio, l'accordo sulla buonuscita (forse mezzo milione di euro) dal contratto già rinnovato col ct uscente fino al 2020, ma che naturalmente non avrà seguito. Poi sarà caccia al sostituto, col tecnico dell'Under21 Di Biagio come possibile traghettatore fino a giugno, quando si proverà ad agganciare un big: Ancelotti, Mancini, un Conte di ritorno o Allegri secondo l'indice di gradimento. E Tavecchio? Difficile raccolga nell'immediato il consiglio di Malagò, dimettendosi. Anche perché la scelta di Ventura venne al tempo condivisa con chi oggi lo critica ferocemente. Più probabile un arroccamento per poi ripartire in contropiede, magari quando avrà in mano per la panchina la firma di un big, che pure non costerà meno di 4 milioni l'anno.

Noi per voi