26/09/2016

Siria. Accuse a Putin dagli Usa: "Mosca e Assad fanno la guerra"

L'affondo arriva a 32 minuti e una manciata di secondi dall'inizio del consiglio di sicurezza dell'Onu convocato d'urgenza ieri sulla Siria. E arriva per mano di una signora, cortese ma determinata, che di come fa Samantha Power e ricopre l'incarico di ambasciatrice per gli stati uniti alle nazioni unite. "L'azione della Russia in Siria è barbarie, non anti terrorismo - dice - invece di perseguire la pace Mosca e Assad fanno la guerra, con 150 attacchi nelle ultime 72 ore".
L'ambasciatore britannico appoggia la posizione americana. A cinque posti di distanza dall'ambasciatrice americana siede il rappresentante di Mosca Vitaly Churkin, che non si scompone. "Portare la pace in Siria - dice - è un compito quasi impossibile ora. Damasco ha dimostrato una moderazione invidiabile". L'inviato dell'Onu Staffan de Mistura, deluso per il mancato accordo sulla ripresa del cessate il fuoco deciso il 9 settembre da Usa e Russia, constata che "questi sono giorni agghiaccianti, tra i peggiori da quando e' iniziato il conflitto in Siria. Il deterioramento della situazione ad Aleppo sta raggiungendo nuove vette di orrore". ad Aleppo est 270 mila persone sono da 20 giorni sotto assedio. E proprio mentre all'Onu i diplomatici si affrontano a parole ieri pomeriggio nuovi bombardamenti sulle zone controllate dai ribelli: 23 le persone morte.

Noi per voi