02/02/2016

Sigarette. Al via nuove norme fumo. Vietato gettare mozziconi a terra

Non sarà più possibile fumare in automobile alla presenza di neonati o di donne in gravidanza...

  • di Edoardo Sirignano

Non sarà più possibile fumare in automobile alla presenza di neonati o di donne in gravidanza. Il commerciante che vende le sigarette agli adolescenti, invece, rischierà la revoca della licenza. Sono alcune delle regole previste dalle nuove norme anti tabacchi.

"Sarà vietato fumare sulle autovetture sia in marcia che a motore spento - dichiara Livia Proietti, presidentessa della Lega italiana anti fumo. Non ci saranno più persone che butteranno le cicche dai finestrini, così come non vedremo più professionisti che buttano cenere dai veicoli, aspettando il verde del semaforo". Le restrizioni, comunque, non convincono del tutto i salutisti. "Il divieto non dovrebbe essere applicato soltanto per chi ha bambini al di sotto dei due anni, ma per chiunque trasporta adolescenti".

Stop al fumo anche nei pressi delle strutture sanitarie. Si rischierà una sanzione da cinquanta a cinquecento euro. "Non ci saranno più papà fumatori - commenta l'esperta - a consumare i marciapiedi degli ospedali, in attesa della nascita del proprio figlio". Saranno applicate multe salate, invece, per chi deciderà di spegnere i mozziconi a terra, in acqua o nei pressi degli scarichi. "Si tratterà di una pena raddoppiata rispetto a chi lascia a terra gomme da masticare, fazzolettini di carta o scontrini. Non si esclude, quindi, che le istituzioni locali dovranno aumentare il numero di posacenere e attrezzarsi per tamponare la nuova immondizia".

Il vero dubbio per le associazioni, però, resta quello relativo ai controlli. "L'intenzione - spiega Proietti - è buona. E' però importante capire chi avrà il delicato compito di vigilare. Sono curiosa di vedere come si comporterà la polizia stradale quando si troverà di fronte a cittadini che non rispetteranno le nuove regole".

Ascolta anche

Noi per voi