19/04/2017

Regine della strada e super car al Salone dell'Auto di Torino

Al Parco del Valentino rifiorisce la voglia di auto, tra passato, presente e futuro...

  • di Andrea Ferro

Al Parco del Valentino rifiorisce la voglia di auto, tra passato, presente e futuro. Dal 7 all'11 giugno nel polmone verde del capoluogo piemontese infatti torna in scena il Salone dell'Auto, giunto quest'anno alla terza edizione. In una vetrina naturale, affacciata sul Po, in scena 50 brand con alcune anteprime assolute. Un saggio di tinte, forme, design e motorizzazioni proposto in un momento particolarmente propizio per il comparto dopo gli anni, duri, della crisi.
Nella giornata inaugurale il cortile del Castello del Valentino si colorerà di rosso per celebrare i 70 anni della Ferrari. Le regine della strada sfileranno da piazza Vittorio Veneto alla Palazzina di caccia di Stupinigi in occasione del Gran Premio Parco Valentino. Una passerella per proprietari e appassionati lungo le strade della capitale delle quattro ruote.
Da piazza San Carlo si guarda invece al presente proiettandolo nel futuro, quantomai, prossimo. È in programma infatti l'esposizione di modelli a guida assistita ed autonoma, a motorizzazione elettrica o ibrida plug in.
Al design applicato all'automotive sono dedicati il premio Car Design Award e un'esposizione, inaugurata il 12 aprile, all'aeroporto di Torino.
Nei cinque giorni di apertura, il Salone sarà visitabile fino a mezzanotte.

LE INTERVISTE DAL SALONE


Andrea Levy, presidente del Salone, traccia i contenuti e le novità della terza edizione della manifestazione.


Romano Valente, direttore generale di Unrae, inquadra il Salone nel panorama generale del comparto.


Il presidente dell'Aci, Angelo Sticchi Damiani, parla del valore, anche simbolico, del Salone nella città, capitale storica dell'auto.

Noi per voi