28/03/2019

Radio 24 al Salone del Mobile dal 9 al 14 aprile

Radio 24 è presente anche quest'anno al Salone del Mobile (Milano Fiera Rho dal 9 al 14 aprile) ...

  • di Carmen La Gatta

Radio 24 è presente anche quest'anno al Salone del Mobile (Milano Fiera Rho dal 9 al 14 aprile) con i suoi studi posizionati all'interno dell'Atrio, Centro Servizi, entrata Porta Sud. Da qui verranno trasmessi in diretta alcuni programmi: interviste, analisi, approfondimenti sul settore del mobile, ma anche tendenze e curiosità sulla 58esima edizione della manifestazione, punto di riferimento internazionale per tutto il settore.

Secondo i dati elaborati dal Centro Studi Federlegno Arredo Eventi, la produzione della filiera italiana del legnoarredo ha chiuso il 2018 con una variazione positiva (+1,8% rispetto al 2017). Per il 2019, invece, i segnali rimangono incerti a causa delle previsioni al ribasso dell'economia. Per quanto riguarda l'export, Usa e Cina sono i mercati più promettenti, con gli Stati Uniti che importano dall'Italia per il 2,5% e la Cina per il 18,4%.
Quest'anno la kermesse del design è incentrata sul tema dell'ingegno ossia l'intelligenza come principio di creatività. In particolare, si intende rendere omaggio a Leonardo Da Vinci, in occasione dei 500 anni dalla sua morte, con due grandi installazioni in suo onore, una in città e l'altra in Fiera.
Per l'evento sono previsti 421 espositori dislocati in 4 diversi padiglioni: l'obiettivo delle aziende è proporre arredamento per uffici dove ci possa essere maggiore integrazione fra l'attività lavorativa e le esigenze di socializzazione e di svago.
Una delle novità è Workplace 3.0 in cui 52 diverse aziende presentano i cambiamenti dell'ambiente di lavoro e come ci si sta adattando. Ci sono anche nuovi percorsi espositivi e trasversali come S Project: si spazia tra i temi dell'interior design e decoration. Il Salone Satellite lancia la sfida ‘Food as a design object'.

IL PROGRAMMA
Martedì 9 aprile 2019

Due di denari (di Debora Rosciani e Mauro Meazza)
Mercoledì 10 aprile 2019
Focus economia (di Sebastiano Barisoni)
Giovedì 11 aprile 2019
Tutti convocati (di Carlo Genta)
Venerdì 12 aprile
- Effetto Giorno (di Simone Spetia)
- Essere e avere (di Maria Luisa Pezzali)
Sabato 13 aprile
Radiotube (di Marta Cagnola)
Domenica 14 aprile
I Padrieterni (di Federico Taddia e Matteo Bussola)


LE INTERVISTE

Da oggi, fino a domenica 14 aprile, Milano ospita il Salone del Mobile. L'appuntamento, che ormai si rinnova da 58 edizioni, vede protagonista il made in Italy. Ad inaugurare la kermesse ci sarà il presidente del Consiglio Conte, il vicepremier Matteo Salvini, il sindaco di Milano Sala e il presidente della regione Lombardia Fontana. L'industria dell'arredamento rappresenta il 5% del pil nazionale italiano. Delle 2100 imprese del settore 8000 sono presenti al Salone, organizzate in cinque settori distinti. I primi giorni della kermesse sono dedicati agli addetti ai lavori, mentre nel weekend si apre al pubblico.

Il Salone del Mobile 2019 ospita, per la sua trentesima edizione, il Salone Internazionale dell'illuminazione. Dei 421 espositori presenti a Euroluce, il 48% proviene dall'estero. Quasi la metà, e questo sta ad indicare quanto la fiera del design italiana sia una vetrina importante in cui poter trovare le migliori proposte provenienti da tutto il mondo. C'è chi ne fa una tappa abituale e chi, invece, è alla sua prima edizione del Salone. Sentiamo Robbie Llewellyn, direttore di un'azienda inglese di illuminazione.

La tecnologia e la sostenibilità fanno da padroni al Salone del Mobile di quest'anno, ma la tradizione non va in pensione. A Rho Feramilano c'è l'area Classic in cui i prodotti esposti sono concepiti attingendo ai valori di tradizione, artigianalità e maestria nell'arte di realizzare mobili e complementi d'arredo. Storia e tradizioni non sono il passato, ma continuano ad avere un posto ben preciso nel settore del design del presente. Anche Euroluce parla di classico con alcune aziende che espongono i propri prodotti. Ma com'è possibile riproporre il classico nell'epoca moderna? Una sfida difficile, che ci ha spiegato Donata Cavallini, titolare di un brand di lampade.

Le imprese operanti nella filiera del legno e dell'arredo hanno generato un fatturato pari a 21,8 miliardi nel 2017, in crescita del 4,4% rispetto all'anno precedente, di cui 9 miliardi proveniente da vendite realizzate all'estero. L'importanza della Design Week, giunta al suo secondo giorno, è così spiegata. Il ruolo internazionale del Salone è avvalorato dal 34% di aziende estere, su circa 2400 presenti, che vi espongono. Il presidente del Salone, Claudio Luti, ha sottolineato l'importanza della kermesse e ha dato la propria opinione sui trend.

Il sistema produttivo del legnoarredo copre tutta la filiera che va dall'albero al mobile. Sviluppa un fatturato complessivo di 42miliardi di euro. Di questi, 27,5 miliardi sono di competenza dell'area arredo che comprende tutta la produzione di mobili, illuminazione, mobili per uffici e mobili per bagni. Del fatturato un 53% va in esportazione. Durante il Salone del Mobile, il presidente di Assarredo, Claudio Feltrin, ha presentato una panoramica sull'export.

L'oriente, il classico e il lusso sono solo alcune delle tendenze protagoniste del Salone del Mobile di Milano. I trend, però, sono tanti: tra novità e tradizione, la Design Week si conferma vetrina per dettare le regole del mercato internazionale. Qui tutte le curiosità dell'edizione 2019.

L'ambiente di lavoro è in continua trasformazione e ciò si riflette negli arredi per gli uffici. Quest'anno al Salone del Mobile non c'è più un settore a parte per questo tipo di design, ma si è integrato con quello per la casa. Con un fatturato di 1,5 miliardi sul mercato globale del 2018, gli arredi per uffici presentano importanti novità, come ci spiega Gianfranco Marinelli presidente di Assufficio.

Il ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ha fatto tappa al Salone del Mobile di Milano. In un'intervista concessa a Radio24 ha parlato dell'indagine che ha portato al recupero delle 3 opere trafugate quarant'anni fa grazie ai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale. Il Ministro ha commentato la nuova formula di apertura dei musei e il successo della Design Week.

Il Salone del Mobile di Milano di quest'anno ha evidenziato come l'ambiente ufficio sia profondamente cambiato negli ultimi tempi. Non è più diviso dall'ambiente domestico e ciò è dovuto anche allo smart working e ai nuovi modelli di lavoro da casa. Ecco i nuovi trend raccontati da Caterina Pepori,Responsabile Marketing IOC Project Partners.

Il Salone Satellite è stato un successo anche quest'anno. Il format inventato da Marva Griffin, ormai definita 'la signora dei giovani talenti del design' ha chiuso la sua 22esima edizione. Sono stati 550 gli espositori tra designer under35 e neo laureandi alle scuole di design. Il tema di quest'anno è stato la visione del cibo e il suo futuro. Un invito per le nuove generazioni di designer a veicolare progetti più responsabili anche per il sistema alimentare del futuro.

In 58 edizioni il Salone del Mobile di Milano ha subito una evoluzione importante. Il cambiamento è andato di pari passo con la crescita e l'internazionalizzazione dei mercati. L'Italia dell'arredamento punta molto sull'esportazione che, più del mercato interno, riesce a crescere. Dell'espansione prima in Europa e poi negli Stati Uniti e del riscontro sul Salone ce ne ha parlato Giovanni Anzani, vice presidente Federlegno.

La sostenibilità e l'economia circolare sono stati tra i temi portanti della Design Week. Il tema negli ultimi tempi è talmente importante e sentito che anche le istituzioni hanno deciso di occuparsene. Ci sono, infatti, importanti misure fiscali a sostegno dell'economia circolare nella proposta di legge attesa oggi alla Camera. Carla Ruocco, presidente della Commissione Finanza alla Camera, spiega di cosa si tratta durante una visita al Salone del Mobile. Il classico non poteva mancare al Salone del Mobile.

L'arredo tradizionale ha occupato uno spazio limitato, ma rimane un must dell'industria dell'arredamento italiano. E' un settore che vive soprattutto di esportazione, mentre il mercato interno ha qualche difficoltà. Luciano Colombo del Gruppo Classico di Assarredo, ci ha delineato la situazione del panorama dell'expo internazionale per il classico di alta gamma.

La Tempesta Vaia, la più disastrosa che c'è stata finora, ha abbattuto 15milioni di alberi tra Italia e oltre confine. Parte del legno di questi alberi della Val di Fiemme sarà affidato alla Scuola Internazionale di liuteria 'Antonio Stradivari' di Cremona per la creazione di violini, violoncelli e viole. Rimane però il problema dell'utilizzo di tutti gli altri alberi abbattuti dal maltempo. Il presidente dell'Associazione Forestale Italiana, Andrea Negri, durante la sua visita al Salone del Mobile ha spiegato cosa si sta facendo e le politiche di recupero del legno.

Terminato il Salone del Mobile di Milano 2019, le stime ufficiali confermano un successo di pubblico con più di 386mila visitatori presenti. Il confronto va fatto con l'edizione del Salone di due anni fa in cui si proponeva, come quest'anno, Euroluce e Workplace 3.0.
Si parla di un aumento del 12% rispetto al 2017. Alcuni paesi si sono confermati tra i protagonisti della manifestazione e era i visitatori ci sono dei ritorni eccellenti.

Noi per voi