29/02/2016

Oscar, standing ovation per Di Caprio. Ennio Morricone vince per miglior colonna sonora

Tutti in piedi, tutti commossi. Ennio Morricone vince per la colonna sonora di The Hateful Eight di Quentin Tarantino...

  • di Marta Cagnola

Tutti in piedi, tutti commossi. Ennio Morricone vince per la colonna sonora di The Hateful Eight di Quentin Tarantino. A parte quello alla carriera, per lui a 87 anni il primo Oscar alla sesta candidatura. La dedica, commossa, al regista del film, ai suoi colleghi nominati - in particolare John Williams - e soprattutto alla moglie Maria. L'attesa era per lui e ovviamente per Leonardo DiCaprio. Leo ringrazia l'Academy, gli altri candidati, il regista Iñárritu, che tra l'altro ha preso anche il suo secondo Oscar consecutivo, Tom Hardy, Martin Scorsese, la famiglia, e si lancia in una appassionato discorso a favore dell'ambiente. «Non diamo per scontato il pianeta, io non davo per scontata questa serata».

Per le attrici nessuna sorpresa: come previsto Brie Larson per Room nella categoria principale e Alicia Vikander come migliore tra le non protagoniste per The Danish girl. Niente favola per Sylvester Stallone, gli è stato preferito a sopresa l'inglese Mark Rylance, spia russa ne Il ponte delle spie. Miglior film Spotlight sullo scandalo sui preti pedofili svelato dal team investigativo del "Boston Globe", con tanto di appello a Papa Francesco: «E' il tempo di proteggere i nostri bambini». Miglior film d'animazione Inside out, miglior straniero Son of Saul. Più statuette
di tutti, sei, tutte tecniche, a Mad Max Fury road.

Ascolta anche

Noi per voi