27/06/2017

E' morto il conduttore tv e paroliere Paolo Limiti

E' stato un maestro della memoria collettiva e un protagonista indiscusso della televisione. Ma gli esordi di Paolo Limiti...

  • di Adriana Fracchia

E' stato un maestro della memoria collettiva e un protagonista indiscusso della televisione. Ma gli esordi di Paolo Limiti erano stati come autore di canzoni. Magico l'incontro con Mina, un momento chiave della sua carriera: per lei ha scritto brani come Bugiardo e incosciente, ma anche La voce del silenzio, Sacumdì Sacumdà, Ballata d'autunno, per citarne alcune, tutte canzoni che hanno rivelato il suo talento di autore. E sono state poi tante le celebrità nazionali ed internazionali con cui ha lavorato, a partire da Jula de Palma, ma anche Ornella Vanoni, Dionne Warwick, Donovan, Peppino di Capri, Loretta Goggi, Al Bano e tanti altri. Era nato a Milano l'8 maggio del 1940. Ed è nella sua città natale che si è spento: dall'estate scorsa lottava contro una grave malattia. Amante del genere nazional-popolare, di lui hanno scritto che ha saputo rendere persino il trash un modo elegante di fare spettacolo. Nel 1968 ha cominciato a collaborare con la Rai grazie ad un altro grande conduttore, Luciano Rispoli, scomparso lo scorso anno. Nella sua lunga vita professionale Limiti ha lavorato anche con Mike Bongiorno, curando le domande di quattro edizioni del Rischiatutto. La sua spalla d'eccezione è stata l'inseparabile cagnolina di pezza Floradora. Per due anni - dal 2000 al 2002 - è stato sposato con la showgirl Justine Mattera - sosia di Marylin Monroe che ora - poche e commoventi parole - lo ricorda così su Instagram: "Sembra ieri. A te che mi hai creato una carriera. Love you".

Ascolta anche

Noi per voi