04/09/2018

L'allarme di Mancini: "Pochi italiani in serie A, ecco perché chiamo i baby-talenti"

Sos azzurro. È quello che lancia Roberto Mancini alla vigilia ...

  • di Dario Ricci

Sos azzurro. È quello che lancia Roberto Mancini alla vigilia delle sfide con Polonia e Portogallo, le prime ufficiali della sua gestione a inaugurare la Nations League, il nuovo torneo per Nazionali targato Uefa. I calciatori italiani non giocano in campionato, spiega il ct. Ecco perché alcune convocazioni a sorpresa, su tutte quella dell'Under 19 della Roma Nicolò Zaniolo, zero minuti in serie A ma appunto già chiamato a Coverciano.
Insomma, stiamo messi peggio di quando - neppure un anno fa - la Svezia ci cacciò a pedate da Russia 2018. e piove pure sul bagnato, visto l'infortunio che ha rispedito a casa Pellegri, il baby-bomber ex genoano accasatosi al Monaco. Un'altra tegola per il Mancio, che finita la luna di miele comincia a conoscere le irte spine di cui è fatta la panchina azzurra.

Ascolta anche

Noi per voi