09/06/2017

Giovani Imprenditori a Rapallo: dalla new economy alla politica, l'appello degli industriali

Nel convegno annuale dei Giovani di Confindustria giunto alla 47 esima edizione...

  • di Anna Marino

Nel convegno annuale dei Giovani di Confindustria giunto alla 47esima edizione, tornato a Rapallo come nella prima edizione del 1970. Nel debutto del neopresidente Alessio Rossi tengono banco la legge elettorale e la politica. Il problema dell'Italia è che ha paura, e la paura si cura con il lavoro, così alleandosi anche con la new economy affrontano i giovani industriali per voce del loro neopresidente.


Alessio Rossi la mancanza di crescita e la crisi anche della politica,se è in crisi dicono tuttavia decide molto meno di quello che crede, chi decide giorno dopo giorno dove andrà il mondo è l'economia. Anche la proposta sul fronte fiscale guarda alla globalizzazione dell'economia, è una global tax...


Siamo a un punto precario di equilibrio indicato dal simbolo del convegno la sedia sospesa che può cadere avanti verso futuro o indietro e quindi i giovani imprenditori guardano ai prossimi appuntamenti: la legge di bilancio che deve disinnescare le clausole di salvaguardia e rafforzare le riforme. E la legge elettorale...

E inoltre i giovani industriali aprono al dialogo anche con le forze popolari...


D'accordo con la global tax anche Carlo Tursi general manager Uber italia.


E sul dl concorrenza fermo da anni che i giovani industriali definiscono "fantasma" è necessario dare una svolta anche per Paolo Penati ad di Qvc Italia.


Appello per un'alleanza con le imprese della new economy per la creazione e la continuità del tessuto imprenditoriale italiano anche da parte dell'amministratore delegato di EY Italia Donato Jacovone.

Noi per voi