29/10/2018

Germania, Merkel lascia la guida della Cdu: "Nessuna nuova candidatura"

L'Assia dà il colpo di grazia ad Angela Merkel. Dopo quasi 20 anni e quattro mandati, la cancelliera lascia la guida del suo partito ...

  • di Raffaella Calandra

L'Assia dà il colpo di grazia ad Angela Merkel. Dopo quasi 20 anni e quattro mandati, la cancelliera lascia la guida del suo partito. Esclude nuove candidature al Bundestag e anche ruoli in Europa. "Così non si può più andare avanti", avrebbe detto con i suoi.
Con un flash, è la Dpa, l'agenzia di stampa tedesca, ad annunciare la fine dell'era Merkel. L'ex ragazza della DDR divenuta la signora d'Europa trae le conseguenze del voto di ieri, titola la stampa tedesca. Nel Land di Francoforte, la sua Cdu crolla di 10 punti, proprio come i socialdemocratici, a favore di Verdi e dell' estrema destra dell'Afd: un nuovo schiaffo, in due settimane, dopo il voto in Baviera. E anche se i cristiano democratici restano nel parlamento di Wiesbaden il primo partito, il tonfo è una sonora bocciatura innanzitutto del suo potere, oltre che della politiche della Grosse Koalition. Il brand Merkel non funziona più, così prima di essere detronizzata nel prossimo congresso di dicembre ad Amburgo la cancelliera lascia la guida della Cdu, per cui si prepara a correre anche la sua protegé Annagret Kramp-Karrenbauer. Oltre a Friedrich Merz. Il declino politico della Merkel comincia dopo la crisi del 2015, con l'apertura dei confini ad oltre un milione di siriani. "Wir schaffen das", ce la posiamo fare, pronunciò Frau Merkel, ma da allora gli equilibri interni sono saltati, fino agli scossoni delle ultime due settimane, che portano al passo indietro dell ex delfina di Helmut Kohl divenuta la statista più influente d'Europa.

Noi per voi