Olympia11/09/2020

Dario Ricci di Radio 24 vince il premio giornalistico Giuseppe Luconi

Illustre riconoscimento per il giornalista Dario Ricci di Radio 24 – Il Sole 24 Ore ...

Illustre riconoscimento per il giornalista Dario Ricci di Radio 24 – Il Sole 24 Ore che sabato 5 settembre 2020 si è aggiudicato a Jesi, nelle Marche, il Premio Giornalistico Giuseppe Luconi nella categoria “Giornalismo Radiofonico Sportivo”. Un premio, patrocinato dall’Ordine dei Giornalisti delle Marche e dal Comune di Jesi (città tempio di campioni come Roberto Mancini, Valentina Vezzali, Luca Marchegiani, Elisa Di Francisca), con la mission di onorare la memoria di Giuseppe Luconi, cittadino benemerito di Jesi, storico scrupoloso e decano del giornalismo marchigiano, collaboratore e corrispondente per oltre 60 anni di testate quali Rai, Corriere della Sera, Il Tempo e Resto del Carlino. Per Dario Ricci una sapiente conduzione al timone di Olympia , la trasmissione che prende il nome dalla città greca (luogo di nascita dei Giochi Olimpici) e che ripercorre pagine epiche di storia dello sport, nonché i momenti più emozionanti della disciplina agonistica contemporanea.

Le motivazioni della giuria: “Un lavoro di divulgazione culturale di tipo sportivo non indifferente, svolto da Dario Ricci attraverso Olympia, appuntamento storico del palinsesto di Radio 24 – Il Sole 24 Ore, programma di eccellenza dello storytelling sportivo italiano .“

A premiare Dario Ricci è stato Giuseppe Cormio, General Manager della Lube Volley Civitanova campione del mondo per club e scopritore del “Re Mida” del volley Julio Velasco. Fu proprio Cormio, che si è complimentato a lungo con Dario Ricci, a portare uno sconosciuto Julio Velasco a Jesi nel lontano 1983, alla guida del Latte Tre Valli Volley Jesi, team che militava in serie A2 e che in quell’anno, grazie alla sintonia tra Cormio, Velasco, club e giocatori (tra cui il campione Waldo Kantor), fu molto vicino alla promozione nella massima serie.

Dario Ricci commenta: “Il Premio Luconi è il riconoscimento che va ad Olympia e al nostro modo di raccontare le storie di sport, ma è soprattutto il riconoscimento che va a Radio 24 e alla sua capacità di fare informazione di qualità senza mai cadere nel banale”

Ascolta anche

Noi per voi