16/11/2016

Arrestato Alexey Ulyukaev ministro dello Sviluppo economico russo

È stato arrestato di notte, negli uffici di Rosneft, dove, secondo l'accusa, si sarebbe recato per incassare la tangente: due milioni di dollari, per un parere positivo sull'acquisizione della società petrolifera statale Bashneft, da parte del colosso, sempre statale Rosneft.
Per Alexey Ulyukaev sono stati disposti gli arresti domiciliari e il licenziamento dalla carica di ministro dello Sviluppo economico per perdita di fiducia.
Il suo telefono veniva intercettato da almeno tre mesi e ad organizzare la trappola sarebbero stati gli agenti segreti. E mentre lui, che rischia ora fino a quindici anni di carcere, si professa innocente il premier Medvedev ha per il momento smentito l'ipotesi di dimissioni di tutto l'esecutivo pur ammettendo che si tratta di un colpo pesante per il governo. Mai un politico di così alto rango era stato arrestato dopo il crollo dell'Urss.
Sullo sfondo lo scontro che trova nelle liberalizzazioni il campo di battaglia.

Noi per voi