05/01/2016

La giornata di apertura del CES 2016

A poco più di un giorno dall'apertura dei padiglioni del CES2016 cominciano ad arrivare i primi annunci...

  • di Enrico Pagliarini


VISITA IL SITO DI RADIO24 DEDICATO AL "CES 2016"


La giornata di apertura del CES2016 coincide con l'atteso arrivo di Oculus Rift, da domani sarà possibile prenotare il più famoso e atteso dei visori per realtà virtuale di nuova generazione. Scopriremo così costi, dove e quando uscirà sul mercato. I visori (sia quelli come Oculus che hanno il display integrato sia quelli che usano come schermo uno smartphone inserito dietro alle lenti) servono per vedere contenuti che devono essere a 360 gradi, come nella reltà anche quella virtuale mi deve permettere di girare lo sguardo sopra, sotto a destra e a sinistra. Per realizzare video a 360 gradi stanno uscendo sul mercato nuovi prodotti multi camera come quello presentato da Human Eyes al CES Unveiled dove molte aziende, soprattutto start up hanno presentato i loro prodotti in anteprima per la stampa. E' un corpo con 8 videocamere HD che generano 8 file video. Il software di Human Eyes crea un'unica immagine sferica in 3D a 360 gradi che può essere trasferita su uno smartphone per essere vista con un visore per reltà virtuale oppure può essere condivisa su Youtube o Facebook che ora supportano i video a 360 gradi.

A poche ore dall'inizio del CES2016 abbiamo fatto il punto sul settore della consumer technology che vale oggi nel mondo poco meno 1000 miliardi di dollari all'anno, in leggero calo in termini di valore e sostanzialmente stabile in termini di volumi. "Più della metà del mercato è fatta da soli tre prodotti - spiega Steve Koenig, responsabile delle ricerche alla Consumer Technology Associaton - e parliamo di smartphone, il prodotto più venduto al mondo nella consumer technology, tablet e computer portatili. Questo trio rappresenta il 58% della spesa globale". Per quanto riguarda i televisori i dati confermano un trend: si vendono schermi sempre più grandi: "la dimensione media di uno schermo a livello globale è di 42 pollici. Un dato – spiega Koenig - cresciuto ogni anno negli ultimi anni". Infine una considerazione sugli oggetti indossabili di cui si parla molto. Se ne vendono? "Oggi i wearable rappresentano una piccola quota della spesa tecnologica globale. Parliamo di 25 miliardi di dollari ma questo include tutto, dagli orologi smart, ai braccialetti per l'attività fisica e fino alle cuffie"

Noi per voi