Rossella Ferro, acqua e aria di montagna a 730 metri di altitudine per la pasta La Molisana | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Rossella Ferro, acqua e aria di montagna a 730 metri di altitudine per la pasta La Molisana

Il pastificio La Molisana è tra i più alti d'Italia e sorge a 730 metri di altitudine nel cuore del Molise. Un paradiso naturale dalla spiccata vocazione cerealicola, ricco di acque sorgive e aria incontaminata che offre condizioni ideali per la produzione di pasta.

Rating:
Già dall'inizio del secolo scorso in questa terra fiorivano i primi laboratori di molitura artigianali, i cosiddetti "maccaronari". Viene controllato l'intero ciclo di vita della pasta lavorando su tre siti produttivi: i silos, il molino e il pastificio. Il grano duro viene selezionato nei laboratori interni e poi conservato perfettamente salubre nei silos. La decorticazione a pietra, una moderna tecnologia che utilizza un metodo antico, permette di purificare ogni singolo chicco di grano con precisione e delicatezza, rispettandone le qualità originali. La trafilatura al bronzo di tutte le referenze garantisce una pasta ruvida e cattura-sughi. Saper miscelare grani di diverse varietà per raggiungere il blend perfetto di semola che diventa una pasta nutriente, saporita, tenace, trafilata al bronzo e dall'eccellente tenuta in cottura. Questo è il segreto ma bisogna fare bene e farlo sapere come spiega Rossella Ferro, quarta generazione dell'azienda, consigliere e direttore marketing di La Molisana.
Rating:

L'acqua viene captata nel cuore del Matese e ha un'origine privilegiata: nasce direttamente nel ventre della terra che la protegge dalle contaminazioni rendendola pura alla fonte, povera di sodio, leggera, con un basso residuo fisso e un basso contenuto di nitrati. E' riconosciuta tra le migliori d'Italia come assicura la certificazione rilasciata dalla Regione Molise.

Rating:
Il racconto della produzione La Molisana
Dalla originaria bottega artigianale, attraverso un secolo di storia, La Molisana è diventata fabbrica e nel 2011 il Pastificio è stato acquisito dalla famiglia Ferro, con una esperienza centenaria nella produzione di semole di grano duro. la Molisana, 207 dipendenti, oggi esporta il 35% del fatturato che si aggira intorno ai 100 milioni di euro, e distribuisce in ben 80 paesi. Grazie alla rinnovata gestione da parte della Famiglia Ferro, La Molisana è oggi il quinto player del mercato della pasta con un fatturato di oltre 100 milioni di euro (dato 2016). E' inoltre leader qualitativo del comparto delle Integrali, una tipologia di prodotto che sta vivendo un forte trend di crescita e nel quale la proprietà individua una importante leva di ulteriore crescita per il futuro. Il successo si deve anche agli importanti investimenti destinati allo sviluppo della produzione: oltre 35 milioni di euro dal 2011 ad oggi, di cui oltre 12 milioni nel biennio 2016-2017, per un forte rinnovamento delle linee di produzione (tutte le trafile sono state sostituite con trafile al bronzo), dei magazzini, della sala macchine e confezionamento. Così Rossella Ferro spiega perchè i mugnai coltivano da sempre il sogno di diventare pastai.
Rating:
Nella consapevolezza che la disoccupazione nel Molise derivi da un mismatch tra domanda ed offerta di lavoro, la famiglia Ferro decide di investire nell'alta formazione tecnica: è infatti artefice della rinascita dell'Istituto Tecnico Superiore DEMOS, che era in fase di commissariamento. Oggi l'Istituto si è trasformato in un punto di riferimento nella regione di alta formazione nel campo agroalimentare, un vivaio di profili qualificati assorbiti dalle aziende locali con un successo occupazionale dell'80% stimolarne un utilizzo consapevole. Anche l'ingresso delle nuove generazioni in famiglia è stato caratterizzato dal mescolare scuola e lavoro.
Rating:
Il legame dell'azienda con il territorio è davvero profondo e il sostegno alla crescita del territorio si manifesta in molte attività di responsabilità sociale. Tra queste rientra anche la recentissima sponsorizzazione della prima squadra di basket femminile molisana che giocherà il prossimo campionato in Serie A2: non solo un progetto sportivo, né una semplice sponsorizzazione, ma l'inizio di un percorso che ha individuato nello sport una nuova chiave di crescita per il territorio.
La Molisana è inoltre il nuovo sponsor della squadra di calcio Benevento, in serie A. Se il basket risponde alla volontà di sostenere il territorio attraverso lo sport, conferendogli maggiore visibilità e offrendo al contempo una nuova chiave di sviluppo anche economico, il calcio risponde invece alla necessità di consolidare la notorietà nazionale del brand attraverso lo sport più seguito.
Nel 2016 la Molisana ha realizzato un progetto ambizioso costituendo con gli operatori della filiera e le cooperative agricole l'Op Cereali Centro Sud. Un'Organizzazione di Produttori con quattro cooperative, 600 soci produttori, specializzati nella produzione di cereali nei terreni di Guglionesi, Montenero di Bisaccia e Palata. L'accordo privilegia un grano speciale tutto molisano, di due qualità eccellenti, Maestà e Don Matteo, con un indice proteico del 15% (è il principale parametro con cui si misura la qualità della pasta). Il primo raccolto è quello del 2017. Una sinergia della filiera agro-alimentare che rappresenta il presente e il futuro per far emergere il Food Made in Italy raggiungendo livelli alti di produttività, sostenibilità e sicurezza alimentare. Non solo, anche all'interno dell'azienda il la salute e la sostenibilità giocano un ruolo fondamentale per i dipendenti in termini di welfare aziendale.
Rating:
Il nuovo pack custodisce inoltre una nuova ricetta, che innalza ulteriormente la qualità del prodotto. Si parte dalla selezione dei grani, che grazie alla competenza della famiglia Ferro, mugnai da quattro generazioni, porta il valore proteico da 14% a 14,5%, incrementando uno dei principali parametri con cui si misura la qualità della pasta e la sua tenacia in cottura (superiore alla media del mercato, pari al 12%). Al migliore grano duro selezionato si aggiunge un'acqua certificata da un bollino di qualità. Grazie ad un progetto de La Molisana, realizzato in collaborazione con la Regione, l'Acqua del Parco del Matese è stata certificata e sono nati così la Carta delle Acque e il bollino che ne riconosce la qualità "Acqua del Molise". Con questa operazione l'azienda punta ad un aumento del fatturato del 20%.I numeri dimostrano che queste ricette funzionano anche all'estero.
Rating:

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast