La sesta tappa del viaggio: Marche ed Emilia Romagna | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

La sesta tappa del viaggio: Marche ed Emilia Romagna

Il viaggio costruisce un ponte tra le Marche e l'Emilia Romagna, risale dal Centro al nord nel nostro ideale percorso per conoscere solo alcuni dei 147 distretti italiani che valgono l'80 per cento del tessuto produttivo nazionale. La dorsale che unisce l'Emilia-Romagna alla Puglia, attraversando Marche, Abruzzo e Molise ha subito l'impatto della crisi, una trincea di oltre settecento chilometri, campo di battaglia per anni della recessione e delle crisi bancarie. Nelle Marche il pil locale ha rialzato la testa, anche se nel 2016 la crescita ha subito un rallentamento secondo il Rapporto di Bankitalia sull'andamento dell'economia marchigiana , come anche all'inizio del 2017.Hanno pesato anche gli effetti del sisma, in particolare sul settore turistico, ma ci sono anche elementi positivi: ripresa degli investimenti nell'industria manifatturiera (+10%), migliore redditività delle imprese e impennata del fatturato industriale.

Perchè non coniugare allora turismo, distretti e imprese? POP UP! GLUPPA Art, Food and Travel alla scoperta dell'arte urbana e dei sapori delle Marche, un'impresa vincitrice del bando Funder35 per le organizzazioni culturali non profit. E' un progetto di turismo culturale che crea una sinergia tra l'arte urbana e l'enogastronomia per promuovere le Marche all'estero attraverso un veicolo fisico che è la "gluppa" (elemento della tradizione) che contiene un paniere di prodotti di aziende marchigiane . Monica Caputo project manager di POP UP! GLUPPA.

In Emilia-Romagna la prolungata fase recessiva sembra essersi interrotta, c'è una moderata crescita sempre secondo Bankitalia combattono meglio di altri il distretto biomedicale di Mirandola, colpito anch'esso dal terremoto, e la "motor valley", tengono tutti i distretti tradizionali, ma intorno a bologna famosa per le sue eccellenze gastronomiche dai tortellini, tagliatelle al ragù e mortadella...qui è nato un nuovo distretto della moda che secondo la fondatrice Elisabetta Franchi ricorda Milano. Oltre 6.000 mq di headquarters immersi nella campagna bolognese e filosofia green da export.

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast