Declino della Capitale. Calenda convoca tavolo per il rilancio | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Declino della Capitale. Calenda convoca tavolo per il rilancio

"Finalmente anche il ministro si accorge che per superare l'immobilismo decennale che c'è a Roma serve mettersi tutti insieme e lavorare a un progetto comune". Così il sindaco di Roma Virginia Raggi commenta l'annuncio del ministro dello Sviluppo Carlo Calenda di voler aprire a breve un tavolo per il rilancio della capitale. Come attesta un documento stilato dallo stesso ministero, la situazione è infatti drammatica: basti pensare che dal 2008 il numero delle S.p.A. è calato del 13%, mentre attività a basso valore aggiunto come il commercio ambulante sono aumentate del 30%. Si intravede quindi un cambio di tendenza rispetto alla consueta polemica intorno all'operato del Movimento 5 stelle, per abbracciare una politica di intervento che preveda un ruolo di primo piano per lo Stato. Ne parliamo con Mario Aiello, giornalista per Il Messaggero, Massimiliano Tonelli, blogger di "Roma fa schifo", Filippo Tortoriello, presidente di Unindustria, e Walter Tocci, ex vicesindaco di Roma.

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast