Vanoli: la storia del mediterraneo passa attraverso le parole arabe | Radio24
Ora in diretta

Condotto da
Rating:

Vanoli: la storia del mediterraneo passa attraverso le parole arabe

Il Mediterraneo, oggi come migliaia di anni fa, costituisce un fondamentale crocevia di scambi commerciali e culturali che costruiscono e modificano popolazioni in continuo movimento. Anche i flussi migratori protagonisti delle cronache quotidiane permettono di riflettere su come la continua e inevitabile stratificazione culturale e sociale ha fatto sì che, con il tempo, sempre meno abitanti del Mediterraneo provassero un sentimento di appartenenza con la propria terra. Radici storiche, culturali, linguistiche sono diventate sempre più deboli facendo dimenticare la visione unitaria che legava i popoli mediterranei. La storia può aiutare a riscoprire queste radici e a guardare in profondità e con più attenzione l'attualità. Per questo lo storico Alessandro Vanoli ha deciso di scrivere "Storie di parole arabe. Il racconto di un mondo mediterraneo" (Ponte Alle Grazie, 160 pp., €13,50).
L'autore definisce il proprio libro un piccolo glossario, una raccolta di storie in cui le protagoniste sono le parole. Non si tratta però di una ricostruzione etimologica, bensì di una riscoperta sociale e culturale che spazia dalla cucina, alla religione. Le parole sono sedici e alcune di queste sono: zafferano, idolo, arabo, hammam per terminare proprio con il vocabolo Mediterraneo. Lo scopo principale e restituire ai popoli mediterranei una visione unitaria che era presente con i greci e che nell'800 è diventata la scienza della geografia umana, per cui se nel Mediterraneo c'è un unico clima, allora esiste un'unica umanità. E anche se questo non instaura una fratellanza biologica permette, però, di riscoprire quelle radici che ci rendono parte importante di un mondo ancora più vasto.

RECENSIONI

"Il sogno fasullo: Memorie di un raffinato migrante senegalese in Italia" di Amadou Kane, Giulio Garau
(Infinito, 112 pp., € 13,00)
"Le dieci mappe che spiegano il mondo" di Tim Marshall
(Garzanti, 324 pp., € 19,00)
"Atlas obscura" di Joshua Foer, Dylan Thuras, Ella Morton
(Mondadori, 488 pp., € 35,00)
"Viaggio in Italia" Guido Piovene
(Bompiani, 896 pp., € 20,00)
"Paesaggi e personaggi" di Gillo Dorfles
(Bompiani, 320 pp., € 15,00)
"Ritratti e immagini" di Alberto Arbasino
(Adelphi, 353 pp., € 23,00)
"Il romanzo di Milano" di Tito Livraghi
(Meravigli, 192 pp., € 15,00)
"ll peso dell'acqua" di Gregorio Paltrinieri
(Mondadori, 204 p., € 17,50)

IL CONFETTINO
"Quello che finisce bene. Storie di bambini intorno al mondo" di Roberto Piumini
(Il battello a vapore, 158 p., € 14,00)

Puntata precedente
Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast