Rollo: Milano è una città padre, che sa educare i suoi figli ma manca di affettività | Radio24
Ora in diretta

Condotto da

per ascoltare i contenuti multimediali
installa adobe flash player

Rating:

Rollo: Milano è una città padre, che sa educare i suoi figli ma manca di affettività

Esiste una Milan state of mind, un imprinting che contraddistingue chi vive o lavora a Milano? Quale educazione Milano, con la sua identità molto stratificata, ha passato alle varie generazioni che si sono succedute negli ultimi decenni? Nel suo libro "Un'educazione milanese. Il romanzo di una città e di una generazione" Alberto Rollo, direttore letterario della Feltrinelli, racconta di come gli anni della sua formazione siano stati condizionati dall'educazione ricevuta da una città alla quale fin da bambino sentiva di appartenere.
Milano è una città che non vuole esse madre, quindi non vuole essere protettiva nei confronti dei suoi figli – commenta Rollo. E' invece una città padre, incapace di modellare emotivamente e affettivamente il territorio urbano.

RECENSIONI
"A Milano non fa freddo" di Giuseppe Marotta
(Metropolis Unicopli, 200 p., € 18,00)

"La ‘svergolata' Milano di Carlo Emilio Gadda" di Lucia Lo Marco
(Giulio Perrone editore, 124 p., € 12,00)

"Eros e Priapo. Versione originale" di Carlo Emilio Gadda
(Adelphi, 452 p., € 24,00)

"Dentro la sera. Conversazioni sullo scrivere" di Giuseppe Pontiggia
(Belleville, 312 p., € 21,00)

"Lettere non italiane. Considerazioni su una letteratura interrotta" di Giorgio Ficara
(Bompiani, 338 p., € 13,00)

IL CONFETTINO
"I misteri della jungla nera" di Emilio Salgari
(Il battello a vapore, 512 p., € 16,00)

Vedi tutti i commenti

Moderazione commenti

Radio 24 invita gli utenti del proprio sito ad un ascolto attivo e partecipativo, pertanto consente e favorisce la pubblicazione di commenti su queste pagine. I commenti sono aperti a chiunque desideri contribuire alla discussione.

I commenti rilasciati dagli utenti sul sito di Radio 24 sono pre-moderati, ovvero è applicata una moderazione preventiva secondo criteri che ne discriminano la pubblicazione.

Criteri di pubblicazione

Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti che contengono, nel testo o nel nome dell’autore:

  • Contenuti relativi a tematiche personali con dati sensibili (indirizzi, numeri di telefono, e-mail, ecc.)
  • Critiche palesemente offensive
  • Critiche verso personaggi, ospiti ed altri brand
  • Minacce generiche
  • Minacce dirette a persone
  • Link commerciali che promuovono prodotti o attività anche no profit
  • Link ufficiali di siti web e link a risorse esterne
  • Insulti verso terzi diffamanti
  • Termini volgari, bestemmie
  • Contenuti che incitano alla violenza
  • Contenuti razzisti, sessisti, omofobici
  • Messaggi di spam o spoiler

Radio 24 si riserva la facoltà di modificare liberamente le presenti Note e Condizioni in qualsiasi momento aggiornando questa pagina.


Ultime puntate

Ascolta le puntate che ti sei perso, accedi ai podcast